SEZIONE SAMARITANI
DI LUMINO            
                    
BENVENUTI
CHI SIAMO
OFFERTE DI CORSI
AGENDA
ATTIVITÀ
COME STAI
INTERESSATI?
POSTO SANITARIO
ANNUNCIARSI AI CORSI 
CONTATTO
PRIMI
SOCCORSI                           
COME COMPORTARSI
RESPONSABILITÀ
IN CASO DI SOCCORSO
RECAPITI
TELEFONICI
AMBULANZA                               144
POLIZIA                                       117
POMPIERI                                     118
CENTRO TOSSICOLOGICO           145
REGA                                          1414
EMERGENZE                                112
INDIRIZZI
UTILI
FARMACIA DI TURNO
VADEMECUM DI
PRONTO SOCCORSO
ANNEGAMENTO
ANGINA PECTORIS
ARRESTO CARDIACO
ARRESTO RESPIRATORIO
AVVELENAMENTI
CHINETOSI
COLPO DI CALORE
CONGELAMENTI
CONGESTIONE
Contusioni
CRISI ALLERGICA
CRISI EPILETTICA
CRISI DI NERVI
DENTI (MAL DI)
ELETTROCUZIONE
EMORRAGIE
FARMACIA DI CASA
FARMACIA DA VIAGGIO
FRATTURE E LUSSAZIONI
ICTUS
INFARTO
IPERTENSIONE
IPERVENTILAZIONE
IPOGLICEMIA
LESIONI INTERNE
LESIONI SPINALI
MALORI (SINTOMI)
MORSI E PUNTURE
OCCHI E ORECCHIE
PARTO
POSIZIONI PER IL PAZIENTE
PREVENZIONE NEI BAMBINI
RESPIRAZIONE ARTIFICIALE
RIANIMAZIONE (CPR)
SCHEGGE
SEPPELLIMENTO
SHOCK
SVENIMENTO
TAGLI ED ESCORIAZIONI
TRAUMI CRANICI
TRAUMI MUSCOLARI
USTIONI E SCOTTATURE
VESCICHE
ZECCHE

 

   

 

 

 

Cause e manifestazioni

L’azione di una forza non tagliente (colpo, caduta, pressione da un’esplosio­ne, seppellimento) può portare alla rottura o allo schiacciamento di organi interni (lesione al cervello, midollo spinale, polmoni, cuore, fegato, milza, intestino, reni, vescica urinaria) con pericolo di vita.

I segni esterni sono sovente assenti o, in caso di ferite perforanti, non sono in rapporto con la gravità del danno interno (per es coltellate o colpi di pistola causano una piccola ferita esterna ed una grave emorragia interna).
   
Sintomi
Le lesioni interne sono accompagnate da emorragie più o meno gravi.In caso di ferite al capo si tratta di emorragie che hanno origine nelle meningi, eventualmente accompagnate da danno al cervello. Anche piccole lesioni possono causare delle perdite di conoscenza e delle paralisi con grave pericolo di vita.

Lesioni interne alla cavità toracica si manifestano mediante insufficienza respiratoria, emorragia, cianosi (colorito bluastro), shock, fino all’arresto cardiocircolatorio.

Lesioni nella cavità addominale sono riconoscibili da segni dell’"addome acuto" (addome teso, forti dolori), da vomito, da urine emorragiche, da rapido insorgere di uno stato di shock e da offuscamento dello stato di coscienza.

Primi soccorsi